KIDZDREAM. I bimbi e l'arte di raccontare i sogni

Da esperienze sul campo avevamo notato che i  bambini - in età tra i 6 e i 12 anni - raccontano molto volentieri i loro sogni notturni che ricordano con grande dovizia di particolari.

 

Quando raccontano i loro sogni i bambini parlano in modo più forbito con una diversa attenzione alle parole e allo sviluppo della trama. Kidzdream ha come risultato di indurre i bambini a raccontare e ad ascoltare i racconti di altri bambini, di sollecitare quell'atto di comunicazione affettiva che è il raccontare.

 

Da Artefacta a KidZdream.  Dall’evoluzione del format multimediale online Artefacta (www.artefacta.eu), creato da Dinamo Italia per la 52° Biennale arti visive di Venezia e basato su mappe stile Google e menù di piccoli film corti nasce nel 2009 KidZdream.

 

KidZdream una banca online dei sogni dei bambini

È un format multimediale online composto appunto da mappe e piccoli film in cui i bambini raccontano e mostrano i disegni dei  loro sogni. È una banca dei sogni cui si possono applicare diversi motori di ricerca per navigare tra i vari contenuti. Una grande biblioteca multimediale dei sogni, dove depositarli, ascoltarli, metterli a confronto.

 

KidZdream e l’integrazione onirica

Piccole storie, favole fantastiche che si pongono prima di ogni sovrastruttura culturale, prima di ogni differenza di etnia, di censo, di lingua e di religione.

 

I KidZdreamers : i bambini affabulatori onirici

In un’epoca dove quasi tutti gi affabulatori sono tecnologici e quindi inevitabilmente commerciali e prevedibili, i bambini attraverso Kidzdream  raccontano  storie fantastiche, incredibili,  raccontano  i sogni per puro divertimento e diventano affabulatori onirici.

 

I bambini di KidZdream aiutano gli altri bambini del mondo

Chi partecipa al “gioco” di raccontare i propri sogni partecipa anche ad iniziative che aiutano altri bambini che in quel momento hanno particolari necessità.

 

 

KidZdream e UN WFP

Kidzdream è diventato partner del Programma Alimentare Mondiale (WFP), l'agenzia delle Nazioni Unite che fornisce pasti a scuola a oltre 22 milioni di bambini poveri nei paesi in via di sviluppo. Attraverso il Comitato Italiano del WFP i piccoli protagonisti di Kidzdream sono testimoni di FILL THE CUP campagna per l'alimentazione scolastica del Programma Alimentare Mondiale, aiutando in questo modo altri bambini a sfamarsi, studiare e sognare.

Sostenitori onirici

Ad alcuni adulti, spesso individuati tra personaggi famosi, viene chiesto di sostenere Kidzdream regalando il racconto di un loro sogno. Non sono nella mappa, dedicata solo ai bambini, ma fuori tra i sostenitori. Finora adulti simpatici quali Staffan de Mistura, Massimo Cacciari, Paolo Bonolis, Fabrizio Plessi ci hanno regalato un loro sogno. 

 

 

Perchè KidZdream

Perchè sono i bambini di tutto il mondo ad aiutare altri bambini.

Perchè realizza un’integrazione tra i bambini del mondo attraverso il racconto dei loro sogni.

Perchè permette di usare Web in un modo divertente, etico e innovativo.

Perchè sono i bambini ad usare i media e non ad esserne usati

 

Vai al sito