Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.stefanoscialotti.it/home/plugins/system/easygoogleanalytics/easygoogleanalytics.php on line 87
Cuento.Musical

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.stefanoscialotti.it/home/plugins/content/loadformmaker/loadformmaker.php on line 20

Cuento Musical

Cuento musical, una produzione Media Country 2012 per il Ministero Affari Esteri Cooperazione allo Sviluppo.

Un docu-film musicale di 52.min. Ideazione e regia  Stefano Scialotti

 

Il film realizzato nel 2012 sul Sistema delle Orchestre Giovanili del Guatemala, promosso dalla Municipalità di Città del Guatemala ha visto il sostegno della Cooperazione Italiana e di UNDP.

Il Sistema in Guatemala figlio diretto di quello originario di Abreu in Venezuela, in pochi anni è diventato un caso esemplare di una possibilità positiva di cambiamento per molti giovani e adolescenti.

 

Il Film

Una favola musicale, che attraverso le storie di 5 ragazzi – musicisti racconta l’esperienza del Sistema delle Orchestre Giovanili in Guatemala. Un grande concerto contenitore e poi la scuola, le prove, le famiglie la vita e le esperienze dei 5 ragazzi. Il loro sogno: estendere il più possibile il Sistema, estenderlo a tutto il mondo:  la musica come mezzo contro la violenza e per vivere tutti insieme in pace. Un sogno? No, in un luogo per molti versi ancora difficile come il Guatemala, il Sistema delle orchestre esiste, tutti suonano, danzano e fanno le prove, attraverso la musica, di una possibile partitura per un mondo diverso.

 

 

Note di produzione e di regia

Il film non è montato sulle musiche, ma sono esse che ci conducono in un avventura , in un “Cuento Musical”. Come per il precedente African Women, non si tratta di un documentario ma più di un film verità sotto forma di reportage. Non ci sono voci fuori campo, ma solo interviste nel presente filmico. Non ci sono neppure “musiche fuori campo”, ma solo quelle suonate nel film in quel momento. I ragazzi e i bambini, che sono i nostri protagonisti spontanei, fuori di ogni schema, si cimentano nel gioco di raccontarsi.

 

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
More information Ok